ILLUSIONE YOGA Il buddha idolo Chiesa e induismo buddista assassino
ILLUSIONE YOGA
Il buddha idolo
Chiesa e induismo
buddista assassino
Mantra e demoni
Gandhi e gli altri
astuzie yogi
magia yoga
inganno yoga
PERLE TANTRA
TANTRA MALEDETTO
TANTRA PERVERSIONI
Il terzo occhio
reincarnazione
yoga in pillole
spiriti demoni
negromanti e magia
meditazione t.
astrologia
IL MEDICO MAGO
energia vitale
agopuntura
iridoccultismo
omeopatia
cristalloterap.
Gli angeli e la carne
ERESIA VEGAN
culto vegano
vetero vegani
Vegetariano eretico
vegetariani
Green Hill
Sperimentazione animale e Bibbia
odio vegan
DON FANFULLA
IL SODOMITA
BABYLON CITY
Babilonia 2029
Babilonia 2030
UE
Attila l'immigrato
Lettera ai demoni
Attila torna a casa tua
LUCIFERO NELLE LOGGE
lucifero
massoneria
VACCINI E CERVELLO
WI38 MRC5 e magia nera
massogiornalis.
Lutero all'inferno
teosofia
antroposofia
IL FALSO PROFETA
bene senza dio
l'anticristo pacifista
Geppo
apocalisse
autismo
Ghandi
Mandela
FEMMINICIDIO
FEMMINICIDI RIMEDI
SEDUZIONE DONNA
femminismo
8 marzo
la discoteca
il maschicidio
satanapolitica
Lunacek
AMMONIRE
divorziati
contraccezione
omofobia
U 235
sodomia, sabba e morte
omofobi pericolosi
CATTOFALSI
POTERE MEDIA
politici e vip
Gli F35 d Mauro
Jovanotti e il condom
Benigni
NWO E CIRICINO
IL FEMMINISMO E IL DEMONE
Zaffiro 2016
Valchirie femministe
IL PERICOLO IMMIGRATI
BIFFI E IMMIGRATI
CASTIGHI E NATURA
Castigo terremoto
LA FAME E IL CASTIGO
Castighi nel Levitico
castigo malattia
Dueteronomio e Castighi
LA GUERRA E I CASTIGHI
la rivoluzione francese
Usa Isis
La Russia di Putin
lo psicologo
RICOSTRUTTORI NELLA PREGHIERA
satana nel quot
suggestioni
COMANDAMENTI
VIZI CAPITALI
Santa Teresina
Maria Goretti
Donna santa
ABITI IMPUDICI
Ippolito e la lussuria
pudore
 omofobi  omofobia omofobia cattolica
 

Nel 1975 esce  per la prima volta al cinema :
"Salò o le 120 giornate di Sodoma" di Pasolini, riproposizione del libro di De Sade nel contesto storico della seconda guerra mondiale.

Nel casolare del film,  oltre alle sevizie e alle torture, i rapporti omosessuali sono obbligatori.

 

Il duca  Blangis pilastro ideologico del male perpetrato sulle vittime  dirà :
"Il gesto sodomitico è il più assoluto per quanto contiene di mortale per la specie umana, il più ambiguo, per questo accetta, allo scopo di trasgredirle, le norme sociali, è infine il più scandaloso, perché pur essendo il simulacro dell'atto generativo, ne è la totale derisione"

Si noti che accanto a Blangis  nel casolare, come manovratori della perversione, vi erano tre personaggi: uno Durcet che rappresentava il potere finanziario, uno Curval che rappresentava il potere giudiziario e l’altro un monsignore fratello del duca di Blangis rappresentante, probabilmente, della chiesa deviata.

In realtà, pochi sanno che uno stato sovrano provò  a rieducare satanicamente i dissidenti ispirandosi al libro di De Sade.
Lo fece la Romania comunista degli anni ’50 nel carcere di Pitesti.
Lo stato, in quell’occasione, si avvalse della collaborazione di alcuni detenuti tra cui uno di nome Turcanu,   il quale, nel momento in cui la situazione  sfuggì di mano ai suoi burattinai divenne capro espiatorio e venne  fucilato, nonostante lui si aspettasse, addirittura, la medaglia per il lavoro fatto.


A distanza di anni se si dovesse fare un’analisi  dell’avvenimento , si può ipotizzare che nel contesto di Pitesti mancò il Blangis di Pasolini, ovvero mancò la seduzione del maligno, la trasmissione dell’ideologia che rende attraente  il male alla gente.
Bisogna prendere atto, anche, storicamente che un sistema che si basi solo su satana omicida non si regge a lungo.

Per questo sembra che la possibile creazione di una sodoma pasoliniana , da parte di  uno stato in satana , non può non essere preceduta prima  da un lungo lavoro lungo  che sdogani  intellettualmente la perversione e, poi,   la violenza  venga usata, sola, per reprimere il dissenso rimasto, non a caso l’autorità giudiziaria è tra  i protagonisti della perversione in Sodoma di Pasolini .
Nel film, fa riflettere che  l’iniziazione alla sodomia, viene fatta  sui  figli dei nemici, nel caso specifico erano i figli dei partigiani, e  questa curiosa e sgradevole assonanza si trova nella coercitiva  educazione alla sodomia ( teoria  del gender)  che i figli dei cristiani devono subire senza alcuna resistenza da parte dei genitori nelle scuole, pena l’azione violenta di un bizzarro stato che rinchiuderebbe questi “disgraziati” mamma e papà  in galera in nome di questo strano concetto che è l’omofobia, che poi altro non è che un gioco verbale mediatico  massonico con il quale si   cerca di difendere la perversione facendosi scudo con la  persona.

 

Non si può, poi, non notare, che nel film di Pasolini i ragazzi in schiavitù dei tre poteri erano fermi durante una celebrazione di un  matrimonio omosessuale, il celebrante era , ovviamente, un sacerdote di satana.
E quell’immobilità forzosa di questo pubblico vittima, si  cerca di ottenerlo  in maniera singolare anche oggi in occidente nei confronti di tutti quei cristiani che si dicono contrari alle nozze gay , sempre,  grazie al concetto penale di omofobia.



Certo il contenuto pasoliniano è straordinariamente sovrastrutturato di immagini a  forte impatto emotivo, però è diabolicamente uguale in molti aspetti a quello che sta avvenendo nel nostro occidente sempre più anticristico.


Che dire ?
Anche senza che fossero, probabilmente, tecnicamente appartenenti a sette, l’ispirazione intima satanica che ha mosso molti scrittori e governanti fa ancora da motore su molti popoli che stanno gradualmente  entrando spiritualmente  dentro una Babilonia  sovranazionale  uniti di fatto  in un unico credo anticristico.
D’altra parte il film di Pasolini è anche scuola per le sette come si dice in Michela fuggita da satana:


"Mi è stato spiegato che Pasolini sintetizzò il messaggio del film come la “ denuncia dell’anarchia del potere” . Un tema strettamente coincidente con quanto la setta mi instillava: la conquista del potere a ogni costo, in una delirante apoteosi di cinismo e disprezzo  nei confronti di chiunque non fosse dei nostri.
Basta leggere qualche frase  dei dialoghi :” Quando ognuno di noi fa dei corpi delle sue vittime ciò che vuole  egli non è che Dio in terra. Basta sostituire la parola Dio con la parola potere, così tutto rientra perfettamnte nel programma  che ci siamo prefissi”: “ non c’è nulla di più contagioso del male.Lei eccellenza, a mio avviso è in errore; c’è gente che non riesce a comportarsi male se non quando la passione la spinge al male”.
E ricordo soprattutto l’esaltazione dell’omosessualità e della violenza, che poi ho compreso che per la setta rappresentava il modo migliore per glorificare satana e offendere Dio."





Si può, solo, sperare che in queste sette massoniche non ci sia  gente  che  conta politicamente, finanziariamente o mediaticamnete, certo possiamo considerare  che magari gli aderenti siano solo fruttivendoli o allevatori e che i vip non ci siano all’interno di questa contro Chiesa, ma il problema è che melanzane o caprette indemoniate in giro ancora non se ne vedono, ma leggi programmi e manovre finanziarie sataniche  se ne vedono tante in giro e la cosa fa un po’ impressione a livello internazionale.






omofobi cattolici
omofobia parlamento

omofobi


Site Map