ILLUSIONE YOGA Il buddha idolo Chiesa e induismo buddista assassino
ILLUSIONE YOGA
Il buddha idolo
Chiesa e induismo
buddista assassino
Mantra e demoni
Gandhi e gli altri
astuzie yogi
magia yoga
inganno yoga
PERLE TANTRA
TANTRA MALEDETTO
TANTRA PERVERSIONI
Il terzo occhio
reincarnazione
yoga in pillole
spiriti demoni
negromanti e magia
meditazione t.
astrologia
IL MEDICO MAGO
energia vitale
agopuntura
iridoccultismo
omeopatia
cristalloterap.
Gli angeli e la carne
ERESIA VEGAN
culto vegano
vetero vegani
Vegetariano eretico
vegetariani
Green Hill
Sperimentazione animale e Bibbia
odio vegan
IL SODOMITA
LA FINE DI BABILONIA
BABYLON CITY
Lettera ai demoni
Attila torna a casa tua
Forestiero pericoloso per la Fede
LUCIFERO NELLE LOGGE
lucifero
massoneria
VACCINI E CERVELLO
Medicina a Babilonia
massogiornalis.
Lutero all'inferno
teosofia
antroposofia
IL FALSO PROFETA
bene senza dio
l'anticristo pacifista
Geppo
apocalisse
Mandela
Gandhi
FEMMINICIDIO
FEMMINICIDI RIMEDI
SEDUZIONE DONNA
femminismo
8 marzo
la discoteca
il maschicidio
Lunacek
AMMONIRE
divorziati
contraccezione
omofobia
sodomia, sabba e morte
omofobi pericolosi
CATTOFALSI
POTERE MEDIA
Jovanotti e il condom
Benigni
NWO E CIRICINO
Zaffiro 2016
Valchirie femministe
IL PERICOLO IMMIGRATI
BIFFI E IMMIGRATI
CASTIGHI E NATURA
Castigo terremoto
LA FAME E IL CASTIGO
Castighi nel Levitico
castigo malattia
Dueteronomio e Castighi
LA GUERRA E I CASTIGHI
la rivoluzione francese
lo psicologo
RICOSTRUTTORI NELLA PREGHIERA
satana nel quot
suggestioni
COMANDAMENTI
VIZI CAPITALI
Santa Teresina
Maria Goretti
Donna santa
ABITI IMPUDICI
Ippolito e la lussuria
pudore
 
 

                  

  Green Hill e il delirio spirituale  vegano - animalista

aborto2

Le vicende di Green Hill mostrano in maniera singolare una strana deviazione di prospettiva del mondo moderno.

Se nell'ordine di Dio: l'uomo rende culto al suo Creatore , amando  il suo prossimo come un fratello  e   rispettando il creato e gli animali ;  nella prospettiva animalista- vegana,  l'Altissimo viene scalzato  e l'animale ,come in una sorta di  idolatria , diviene per molti il  centro della propria esistenza  materiale e spirituale .

In questo schema assurdo ,tutto ruota attorno al cane, al gatto , alla mucca o al maiale,  così l'alimentazione , la  salute, i discorsi , il tempo libero  divengono  tutti funzionali  a innalzare l'animale al di sopra sé stessi

L'uomo, satellite di un universo animale -centrico ,cammina indifferente accanto alle macerie di un mondo che muore di fame e di sete per correre in un delirio irrefrenabile verso   l'animale in difficoltà .


Se il problema della  fame nel mondo , l' ideologia vegana ,con  le sue incredibili risposte in chiave  animaliste , vuole affrontarlo   dando   legumi e insalate a  chi è nella miseria pur di non sopprimere alcun animale   , allora si può ben ritenere  che la carità per il nostro fratello  è  arrivata al  capolinea.


Se il mondo si interessa  più a un cucciolo di beagle che a un “cucciolo-embrione” di uomo allora probabilmente  la nostra umanità ha perso la bussola del senso della vita.

Se in un mondo dove le  malattie incurabili la fanno ancora da padrona ,(mietendo vittime tra i nostri familiari e amici ) , la nostra preoccupazione  è ancora assorbita in maniera univoca   per l'animale sottoposto  ad  una  vivisezione ancora necessaria per salvare vite umane  , allora siamo ancora lontani dal capire chi è il nostro fratello in Cristo e forse un giro , negli ospedali tra i malati terminali,  non ci farebbe male

E ciò che più inquieta a chi vorrebbe avere il senso del prossimo, in senso cristiano,  è che  nei giorni di buio il mondo sfiora il   surreale ,  e la prospettiva appare  come  quella di un' immenso ospedale psichiatrico in cui alcuni    malati di ortoressia spirituale  riescono a far occupare  con i loro argomenti  animalisti/ vegani  primi piani di quotidiani e di trasmissioni , senza che il mio fratello embrione,  che mai nascerà o meglio abortito ,     possa trovare nessuna voce che lo difenda.


Non si può non amare gli animali come ci ha insegnato  San Francesco , ma ciò che che non si  vuol accettare è che il  nostro amato Santo Patrono non era un eroe new age e in quanto cattolico (casomai qualcuno se lo fosse dimenticato)  sapeva benissimo chi era l'uomo e chi era l'animale  e chi aveva l'anima immortale e chi non ce l'aveva.


La realtà è che anche Hiltler era un 'animalista ,ma ben poco gli importava del suo prossimo.

Forse bisognerebbe riprendere a comprendere la teologia con il rosario in mano ,  per “percepire” che satana,  spesso, è incapace di levare  all'uomo in maniera completa   il suo desiderio di bene e  vincolato in questa  impossibilità si limita a spostare il baricentro spirituale  delle sue vittime da Dio verso una periferia sempre più lontana dalle priorità divine, concentrando  di fatto   l’interesse dei   religiosi  animalisti-vegani  non sul  malato  in cerca di nuove cure  o sull’ indigente bisognoso di un’assennata alimentazione, ma assolutizzando la mente dell’attivista   sull'animale (-idolo)  , pervertendo così  in maniera “sapientemente” satanica l'ordine stabilito da Dio, che invece è completamente invertito . In questo contesto va spiegata l'ovvietà  ovvero che si vive per Dio non per l'animale .


Quello che l’'animalista  /vegano spirituale non  vuol capire  è che in questo modo  satana   gli sta fornendo un ottimo surrogato che tranquilizzi la sua coscienza nell'illusione di aver vissuto per una finalità nobile :la difesa dell'animale a tutti i costi.


Site Map