NON TI SPOSARE UNA FEMMINISTA CORSO PREMATRIMONIALE CAP. I CORSO PREMATRIMONIALE CAP.II CORSO PREMATRIMONIALE CAP. III
NON TI SPOSARE UNA FEMMINISTA
CORSO PREMATRIMONIALE CAP. I
CORSO PREMATRIMONIALE CAP.II
CORSO PREMATRIMONIALE CAP. III
CORSO PREMATRIMONIALE CAP.IV
CORSO PREMATRIMONIALE CAP. V
CORSO PREMATRIMONIALE CAP. VI
CORSO PREMATRIMONIALE CAP. VII
CORSO PREMATRIMONIALE CAP.VIII
CORSO PREMATRIMONIALE CAP. IX
CORSO PREMATRIMONIALE CAP. X
ILLUSIONE YOGA
Il buddha idolo
Chiesa e induismo
buddista assassino
Mantra e demoni
Gandhi e gli altri
astuzie yogi
magia yoga
inganno yoga
PERLE TANTRA
TANTRA MALEDETTO
TANTRA PERVERSIONI
Il terzo occhio
reincarnazione
yoga in pillole
spiriti demoni
negromanti e magia
meditazione t.
astrologia
IL MEDICO MAGO
energia vitale
agopuntura
iridoccultismo
omeopatia
cristalloterap.
Gli angeli e la carne
ERESIA VEGAN
culto vegano
vetero vegani
Vegetariano eretico
vegetariani
Green Hill
Sperimentazione animale e Bibbia
odio vegan
IL SODOMITA
LA FINE DI BABILONIA
BABYLON CITY
Lettera ai demoni
Attila torna a casa tua
Forestiero pericoloso per la Fede
LUCIFERO NELLE LOGGE
lucifero
massoneria
CASTIGHI
VACCINI E CERVELLO
Medicina a Babilonia
Lutero all'inferno
teosofia
antroposofia
bene senza dio
l'anticristo pacifista
Geppo
apocalisse
Mandela
Gandhi
FEMMINICIDI OGGI
FEMMINICIDIO
SEDUZIONE DONNA
femminismo
CLEOPATRA
8 marzo
la discoteca
AMMONIRE
divorziati
contraccezione
omofobia
sodomia, sabba e morte
omofobi pericolosi
POTERE MEDIA
CATTOFALSI
Zaffiro 2016
Valchirie femministe
la rivoluzione francese
lo psicologo
RICOSTRUTTORI NELLA PREGHIERA
COMANDAMENTI
suggestioni
VIZI CAPITALI
Santa Teresina
Maria Goretti
ABITI IMPUDICI
Donna santa
Ippolito e la lussuria
pudore
 
 
Benedetto XVI nel suo Gesù di Nazareth  sull'anticristo scrive:

"Vladimir Solovev ha ripreso questo tema nel suo Racconto dell'anticristo:
l'anticristo riceve la laurea honoris causa in teologia dall'università  di Tubinga; è un grande esperto della Bibbia: Con questo racconto Solovev  ha voluto esprimere in modo drastico il suo scetticismo nei confronti di un certo tipo di esegesi erudita del suo tempo
."(Cap.II).
Come già accennato in  altri link Solovev riteneva che l'anticristo sarebbe stato vegetariano.
In considerazione della deriva animalista di questi tempi effettivamente è molto difficile dargli torto.
Soprattutto le interpretazioni vegane della Bibbia relative al passo della  Genesi (1,29) , sembrano rispecchiare le preoccupazioni  di Ratzinger quando parla di uso diabolico delle Scritture:
"L'interpretazione della Bibbia può effettivamente diventare uno strumento dell'anticristo". (Cap.II)

Un mondo "go  vegan"  nella prospettiva  Genesi  non solo non trova riscontro nello stesso catechismo nel punto 2417 , ma non trova riscontro neanche dal punto di vista strettamente cristiano.
Questo visione vegana  se non fosse oramai preso da molti cattolici come riferimento per sostenere un nuovo animalismo idolatrico potrebbe davvero ritenersi grottesco.
Una religione vegana Adamita, infatti si fermerebbe infatti alla Genesi e i suoi seguaci  probabilmente andrebbero in giro nudi e non lavorerebbero 7 giorni alla settimana occupandosi solo di dare i nomi agli animali.
Chi è cristiano segue evidentemente Cristo che non solo era ebreo e  quindi durante tutta la sua vita ad ogni  pasqua  mangiava  l'agnello come ogni ebreo, ma da risorto la Bibbia ci dice in maniera molto chiara che ha  mangiato pesce non alghe e ravanelli.

Cristo risorto  è anche il nuovo Adamo.
Nuovo Adamo, che a quanto pare, checché ne dicano i cattolici vegani mangiava pesce.
  E quindi l'Uomo  che oramai  ha già sostituito con il suo sangue, il sangue di capri e agnelli, continua a mangiare carne.

Altre visioni bibliche che vogliono una diversa immagine su come si debba essere cristiani sono pericolosamente eretiche e rischiano di dannare eternamente chi li segue.
Ovviamente, intendiamoci, ognuno può mangiare ciò che vuole ma dietro un vegano ideologico c'è spesso un eretico.
Molto ma molto diversa è la penitenza cristiana, questo perché la penitenza dei santi non è finalizzata a salvare gli animali o per il rispetto di "Gaia" ma a mortificare il proprio corpo. Tanto per intenderci e per fare un caso limite se i dolci ci disgustassero  anche con quelli  si potrebbe fare penitenza mangiandone  a dismisura.
In realtà basta seguire il buon senso cristiano distaccarsi dalle visioni eretiche vegane (e non) per trovarsi sulla strada giusta che deve percorrere il cattolico.


" Se qualcuno crederà , che ci si debba astenere dalle carni degli uccelli o degli animali terrestri, che sono state date per nutrimento, non tanto per la disciplina del corpo , ma perchè siano da esacrare, sia anatema."



1 Sinodo di Toledo.

Site Map