ILLUSIONE YOGA Il buddha idolo Chiesa e induismo buddista assassino
ILLUSIONE YOGA
Il buddha idolo
Chiesa e induismo
buddista assassino
Mantra e demoni
Gandhi e gli altri
astuzie yogi
magia yoga
inganno yoga
PERLE TANTRA
TANTRA MALEDETTO
TANTRA PERVERSIONI
Il terzo occhio
reincarnazione
yoga in pillole
spiriti demoni
negromanti e magia
meditazione t.
astrologia
IL MEDICO MAGO
energia vitale
agopuntura
iridoccultismo
omeopatia
cristalloterap.
Gli angeli e la carne
ERESIA VEGAN
culto vegano
vetero vegani
Vegetariano eretico
vegetariani
Green Hill
Sperimentazione animale e Bibbia
odio vegan
IL SODOMITA
LA FINE DI BABILONIA
BABYLON CITY
Lettera ai demoni
Attila torna a casa tua
Forestiero pericoloso per la Fede
LUCIFERO NELLE LOGGE
lucifero
massoneria
VACCINI E CERVELLO
Medicina a Babilonia
massogiornalis.
Lutero all'inferno
teosofia
antroposofia
IL FALSO PROFETA
bene senza dio
l'anticristo pacifista
Geppo
apocalisse
Mandela
Gandhi
FEMMINICIDIO
FEMMINICIDI RIMEDI
SEDUZIONE DONNA
femminismo
8 marzo
la discoteca
il maschicidio
Lunacek
AMMONIRE
divorziati
contraccezione
omofobia
sodomia, sabba e morte
omofobi pericolosi
CATTOFALSI
POTERE MEDIA
Jovanotti e il condom
Benigni
NWO E CIRICINO
Zaffiro 2016
Valchirie femministe
IL PERICOLO IMMIGRATI
BIFFI E IMMIGRATI
CASTIGHI E NATURA
Castigo terremoto
LA FAME E IL CASTIGO
Castighi nel Levitico
castigo malattia
Dueteronomio e Castighi
LA GUERRA E I CASTIGHI
la rivoluzione francese
lo psicologo
RICOSTRUTTORI NELLA PREGHIERA
satana nel quot
suggestioni
COMANDAMENTI
VIZI CAPITALI
Santa Teresina
Maria Goretti
Donna santa
ABITI IMPUDICI
Ippolito e la lussuria
pudore
 
 
IppolitoLE FIGLIE DELLA LUSSURIA NELL'IPPOLITO
( l'odio verso la castità, la calunnia, la morte e la disperazione)

Senza entrare nel merito del profondo paganesimo della mitologia greca è singolare vedere nelle intuizioni di Euripide il nesso tra le pulsioni della lussuria e i suoi frutti.

Nella tragedia l ' "Ippolito", Afrodite in odio verso il figlio di Teseo, per la sua scelta della castità, fomenta in Fedra la matrigna la passione per il figliastro e spera, poi, che il padre uccida il figlio una volta scoperta l'unione tra i due.

Afrodite: "Né tale amore avrà sol questa fine:
a Tesèo svelerò questo mistero,
ché divenga palese; e con le sue
maledizioni, darà morte il padre
al giovinetto mio nemico"

Le cose, però, non vanno come la sciagurata dea della lussuria aveva previsto.
Ippolito non è intenzionato a perdersi per le donne e Fedra decide di suicidarsi non prima di aver rovinato il figliastro con una lettera in cui lo calunniava sostenendo che questi aveva cercato di violentarla.
Finita in mano a Teseo la lettera, questi maledice il figlio che, tuttavia innocente, muore puntualmente.

Euripide sia pur pagano in questa tragedia insegna a molti che la lussuria ha molte figlie perverse, e nell'opera ci sono giusto due morti, Fedra muore suicida per la sua passione maledetta e Ippolito perisce per l'odio di un padre che aveva creduto alla calunnia della sua seconda moglie.
E così alla fine sia pur di dolore muore anche il padre:

Tesèo:
"Son morto, o figlio, e omai la vita aborro."

Site Map