ILLUSIONE YOGA Il buddha idolo Chiesa e induismo buddista assassino
ILLUSIONE YOGA
Il buddha idolo
Chiesa e induismo
buddista assassino
Mantra e demoni
Gandhi e gli altri
astuzie yogi
magia yoga
inganno yoga
PERLE TANTRA
TANTRA MALEDETTO
TANTRA PERVERSIONI
Il terzo occhio
reincarnazione
yoga in pillole
spiriti demoni
negromanti e magia
meditazione t.
astrologia
IL MEDICO MAGO
energia vitale
agopuntura
iridoccultismo
omeopatia
cristalloterap.
Gli angeli e la carne
ERESIA VEGAN
culto vegano
vetero vegani
Vegetariano eretico
vegetariani
Green Hill
Sperimentazione animale e Bibbia
odio vegan
DON FANFULLA
IL SODOMITA
BABYLON CITY
Babilonia 2029
Babilonia 2030
UE
Attila l'immigrato
Lettera ai demoni
Attila torna a casa tua
LUCIFERO NELLE LOGGE
lucifero
massoneria
VACCINI E CERVELLO
WI38 MRC5 e magia nera
massogiornalis.
Lutero all'inferno
teosofia
antroposofia
IL FALSO PROFETA
bene senza dio
l'anticristo pacifista
Geppo
apocalisse
autismo
Ghandi
Mandela
FEMMINICIDIO
FEMMINICIDI RIMEDI
SEDUZIONE DONNA
femminismo
8 marzo
la discoteca
il maschicidio
satanapolitica
Lunacek
AMMONIRE
divorziati
contraccezione
omofobia
U 235
sodomia, sabba e morte
omofobi pericolosi
CATTOFALSI
POTERE MEDIA
politici e vip
Gli F35 d Mauro
Jovanotti e il condom
Benigni
NWO E CIRICINO
IL FEMMINISMO E IL DEMONE
Zaffiro 2016
Valchirie femministe
IL PERICOLO IMMIGRATI
BIFFI E IMMIGRATI
CASTIGHI E NATURA
Castigo terremoto
LA FAME E IL CASTIGO
Castighi nel Levitico
castigo malattia
Dueteronomio e Castighi
LA GUERRA E I CASTIGHI
la rivoluzione francese
Usa Isis
La Russia di Putin
lo psicologo
RICOSTRUTTORI NELLA PREGHIERA
satana nel quot
suggestioni
COMANDAMENTI
VIZI CAPITALI
Santa Teresina
Maria Goretti
Donna santa
ABITI IMPUDICI
Ippolito e la lussuria
pudore
 
 

calderonePERCHE’ L’OMEOPATIA E’ OCCULTISMO
L’omeopatia nasce da un ‘idea di Samuel Hahnemann, medico e occultista dell’ 800 .
Hahnemann crede al principio spirituale dell’energia vitale e costruisce le basi della sua scienza sull’idea di poter riequilibrare questa energia spirituale, attraverso dei prodotti e composti biologici e a volte anche chimici.


Se l’omeopatia si è diffusa, è perché il principio di auto guarigione omeopatico è stato fatto, troppe volte, passare come parte del principio medico del vaccino.
Di fatto, però, se il vaccino ha un suo senso, lo ha in un ambito biologico e non all’interno di una visione antropologica – spirituale che vede nell’energia vitale (ovviamente inesistente ) una forza da riequilibrare o da gestire con prodotti naturali.

VACCINO
Il vaccino è un preparato che ha come scopo quello di stimolare una risposta del sistema immunitario agli attacchi esterni di malattie prevalentemente virali , e se questo avviene è perché il preparato vaccinale ha in sé delle sostanze (rese più meno inerti) per indurre nell’individuo lo sviluppo di anticorpi .


NUMERO DI AVOGADRO
Differentemente dai vaccini, i preparati omeopatici non possono, scientificamente, contenere alcun “principio attivo”, semplicemente, perché i procedimenti previsti in questa pratica , hanno delle diluizioni tali da rendere i prodotti finali assolutamente “vuoti ” della sostanza “terapeutica”.
Ciò che supporta ,matematicamente, quest’affermazione non è una leggenda anti-omeopatia, ma il calcolo che deriva avvalendosi del numero di Avogadro che quantifica come inesistente il principio attivo, elemento di “etichetta” , nei prodotti omeopatici.

IN PRIMUM NON NOCERE

A gran voce e pubblicizzato fino alla nausea è , alla luce di quanto detto precedentemente , il principio medico “in primum non nocere” , che tranquillizzerebbe i pazienti con l’idea che l’utilizzo del prodotto in ogni caso sarebbe quindi (o al limite) innocuo, il che sarebbe un ‘affermazione quantomeno strana perché se (probabilmente per l’assenza della sostanza originaria) non esistono effetti collaterali non si vede perché dovrebbero essercene , invece, di effetti benefici.
Il problema è, che quando si parla di omeopatia , non si dirà mai abbastanza che la medicina non ha niente a che vedere con i principi di questa pratica, le sue origini , di fatto, sono da ricercare in idee occulto religiose che fanno dei medici non degli scienziati del corpo , ma dei guaritori corpo spirituali.


L’ ORGANON di Hahnemann ( e le forze spirituali da gestire )

Nel capitolo 9

In condizioni di salute dell'uomo, la forza spirituale vitale (autocrazia), la dinamica che anima il corpo materiale , regola senza che niente glielo impedisca , e conserva tutte le parti dell'organismo in una mirabile armonia il funzionamento vitale, sia per quanto riguarda le sensazioni che le funzioni, …………….

Nel capitolo 11
“Quando una persona si ammala, il problema è solo spirituale,” l' ’autoregolazione della forza vitale, dovunque presenti nell’ organismo, è inizialmente sconvolto ….

Sono solo due esempi del testo di Hahnemann






PRINCIPI ESOTERICI E PROCEDURE MAGICHE
In assenza del principio attivo nei prodotti, quello, che secondo gli omeopati rende la pratica efficace è il principio (esoterico) della memoria dell’acqua.
Su questo principio fondante , di cui poco se ne parla, si spese a suo tempo un certo Jacques Benveniste che nel 1988 provò a dimostrarne la veridicità dell’esistenza di questa ” memoria “ , tentativo quantomeno bizzarro se non altro per il fatto che i principi esoterici attengono allo spirituale( diabolico) e come tali (casomai il demonio riuscisse a produrre qualche effetto) la scienza non può dimostrarli.
Difatti , la burla non durò a lungo e la rivista Nature (la stessa che poi aveva reso note le affermazioni di Beneveniste) rivelò l’inconsistenza delle sue affermazioni.

Tornando al principio esoterico della memoria dell’acqua, va detto che trattasi di un’idea alchemico magica che vorrebbe che l’acqua conservasse in definitiva la memoria della sostanza con cui sarebbe venuta a contatto.

A parte teorie visibilmente fantasiose, riconducibili al Dott. Masaru Emoto , come quelle relative alla possibilità dell’acqua di “ricordare” musiche , “parolacce” o invettive o stati d’animo, la memoria dell’acqua in generale, ha una sua presentazione, nell’ambito occidentale, di profilo molto meno appariscente e più sofisticato.
Alla ricerca di connessioni del principio della memoria con la scienza , molti omeopati hanno accampato diverse teorie , senza tener conto, spesso che la dimostrazione di “una memoria nell’acqua” nemmeno porta l’ovvia conseguenza , che l’acqua “si ricordi”, oltre che della sostanza, anche dei suoi soli effetti benefici ( e non di quelli nocivi) e senza soprattutto tener conto che i benefici della sostanza (assente nel preparato ) in questione , tra l’altro sono solo imputati alle sostanza e non comprovati.

Va specificato che quello di cui stiamo parlando, è quell’ idea dal fascino esotico, che l’acqua conservi il ricordo di ciò con cui in passato è venuta a contatto e per questo avrebbe delle proprietà magico – terapeutiche riferibili alla sostanza ormai assente nella soluzione finale.
La stregoneria (diabolica ) si ripropone incredibilmente nella vita concreta e stavolta con danno reale per l’anima , perché di fatto satana si richiama, nella magia bianca o nera che sia, e non la sua visione caricaturale dei fumetti.



omeopatiaeagopuntura
SUCCUSSIONI SPIRITUALI ?
Il prodotto( vuoto) viene poi energizzato o dinamizzato, agitandolo (succussioni) un certo numero di volte .
Il significato di questa pratica non è molto ben chiara considerando che omeopati diversi danno spiegazioni diverse, alcune giustificazioni sono vagamente inscrivibili, addirittura, alla teoria fisica dei quanti (il prodotto, a volte, viene agitato solo manualmente) altre spiegazioni rimandano alle vibrazioni “yogiche” , altre, forse le più vicine all’idea di Hahnemann sarebbero finalizzate alla possibilità di dare carica all’energia vitale spirituale del prodotto.

Si ricordi che l’energia vitale altro non è, che un ‘idea di forza spirituali riconducibili all’esoterimo e/o all’occulto, per questo riconducibili all’anima e non al corpo.



NB : Considerando il desiderio di deismo insito in ognuno, ricordo in proposito quanto dettomi da un medico , che stupitosi dei danni spirituali che avevo avuto con l’uso dei medicinali omeopatici , si era” gonfiato” di ambizioni nella possibilità di gestire queste potenziale per fini encomiabili.
Va per questo ricordato che il medico deve avere il compito di curare il corpo e non l’anima in quanto appunto medico, non mago – sciamano.
Lo spirituale appartiene a Dio e solo a Lui .



Si legge nell’Enciclopedia Medica Italiana infatti: ‘... i medicamenti non agiscono materialmente, ma per le forze immateriali dinamiche in essi presenti e capaci di risvegliare le forze vitali dell’organismo. (...) dato che la guarigione non è la materia, ma la forza misteriosa che si estrinseca dal farmaco, bisognerà far di tutto perché questa energia residua si manifesti; e ciò si otterrà, oltreché col ridurre la materia ai minimi termini, anche coll’imprimere a essa un determinato numero di scuotimenti’ (Enciclopedia Medica Italiana, Firenze 1983, Vol. 10, 1643)

CATECHISMO 1 COMANDAMENTO
2117 Tutte le pratiche di magia e di stregoneria con le quali si pretende di sottomettere le potenze occulte per porle al proprio servizio ed ottenere un potere soprannaturale sul prossimo – fosse anche per procurargli la salute – sono gravemente contrarie alla virtù della religione.











Site Map