ILLUSIONE YOGA Il buddha idolo Chiesa e induismo buddista assassino
ILLUSIONE YOGA
Il buddha idolo
Chiesa e induismo
buddista assassino
Mantra e demoni
Gandhi e gli altri
astuzie yogi
magia yoga
inganno yoga
PERLE TANTRA
TANTRA MALEDETTO
TANTRA PERVERSIONI
Il terzo occhio
reincarnazione
yoga in pillole
spiriti demoni
negromanti e magia
meditazione t.
astrologia
IL MEDICO MAGO
energia vitale
agopuntura
iridoccultismo
omeopatia
cristalloterap.
Gli angeli e la carne
ERESIA VEGAN
culto vegano
vetero vegani
Vegetariano eretico
vegetariani
Green Hill
Sperimentazione animale e Bibbia
odio vegan
DON FANFULLA
IL SODOMITA
BABYLON CITY
Babilonia 2029
Babilonia 2030
UE
Attila l'immigrato
Lettera ai demoni
Attila torna a casa tua
LUCIFERO NELLE LOGGE
lucifero
massoneria
VACCINI E CERVELLO
WI38 MRC5 e magia nera
massogiornalis.
Lutero all'inferno
teosofia
antroposofia
IL FALSO PROFETA
bene senza dio
l'anticristo pacifista
Geppo
apocalisse
autismo
Ghandi
Mandela
FEMMINICIDIO
FEMMINICIDI RIMEDI
SEDUZIONE DONNA
femminismo
8 marzo
la discoteca
il maschicidio
satanapolitica
Lunacek
AMMONIRE
divorziati
contraccezione
omofobia
U 235
sodomia, sabba e morte
omofobi pericolosi
CATTOFALSI
POTERE MEDIA
politici e vip
Gli F35 d Mauro
Jovanotti e il condom
Benigni
NWO E CIRICINO
IL FEMMINISMO E IL DEMONE
Zaffiro 2016
Valchirie femministe
IL PERICOLO IMMIGRATI
BIFFI E IMMIGRATI
CASTIGHI E NATURA
Castigo terremoto
LA FAME E IL CASTIGO
Castighi nel Levitico
castigo malattia
Dueteronomio e Castighi
LA GUERRA E I CASTIGHI
la rivoluzione francese
Usa Isis
La Russia di Putin
lo psicologo
RICOSTRUTTORI NELLA PREGHIERA
satana nel quot
suggestioni
COMANDAMENTI
VIZI CAPITALI
Santa Teresina
Maria Goretti
Donna santa
ABITI IMPUDICI
Ippolito e la lussuria
pudore
 
 

APPARIZIONI DI SATANA NELLE LOGGE

- "A un pranzo presso il duca di Frontignan, all'abate Giord, che metteva in ridicolo tutta la teoria delle apparizioni sataniche, il duca sbottó : << Io vi dico che l'ho veduto, il Dio del male, il principe della desolazione; e aggiungo che io posso farvelo vedere!>>. L'abate vi si rifiutó sulle prime, ma poi, vinto, accettó! Bendato, venne condotto, in carrozza, fino al luogo delle apparizioni. Tutto ad un tratto, oltre al fremitio di carne nuda sul pavimento cerato, sentí la voce di molti uomini che parevano immersi in qualche orribile estasi; queste voci dicevano: << Padre e creatore di ogni peccato e di ogni delitto; principe e re di ogni angoscia e di ogni disperazione, vieni a noi, noi ti imploriamo!>>. L' abate si strappó il fazzoletto che gli bendava gli occhi. Dodici uomini di ogni etá, tutti in tenuta di gala e appartenenti al miglior mondo, erano tutti prostrati sul pavimento con le mani unite. Essi abbracciavano il pavimento; i loro volti, illuminati da estasi infrnale, erano mezzo contratti, come se soffrissero, mezzo sorridenti, come se nuotassero nella gioia di un trionfo. Il freddo aumentó all'improvviso, e l'abate sentí la presenza di un nuovo venuto: un Tredicesimo, che pareva venuto dall'aria, sotto i suoi occhi. Era costui un giovane di una ventina d'anni, di alta statura, imberbe come un giovinetto Augusto; i suoi lunghi e biondi capelli gli cadevano sopra le spalle come quelli di una giovinetta. Le sue gote erano rosee e come animate dall'ebbrezza e dal piacere; ma il suo sguardo era di una tristezza infinita, di una disperazione profonda. L'abate era preso da un terrore mortale; la mano destra si alzó goffamente e, quasi meccanicamente, tracció un segno di croce sopra il petto. La visione scomparve! I dodici adoratori tacquero e rimasero distesi gli uni presso gli altri, come intirizziti e presi da debolezza. Dopo poco, si levarono titubanti e trmitanti, guardando l'abate che, pure lui, si sentiva privo di forze. Si direbbe che il Tredicesimo, sí bello, intelligente, sí orgoglioso, melanconico e sí pieno di disperazione, fosse lo stesso personaggio che le logge conoscono sotto il nome d'Hiram, e che la Rivelazione divina chiama Satana, Lucifero, l'Angelo decaduto della luce". (1)

(1) Leone Meurin, Frammassoneria sinagoga di Satana, Siena, 1895, pp. 209-210. (Questo racconto apparve sul Blackwood Magazine e riprodotto dal Pall Mall Gazette, sotto il titolo di: Una apparizione autentica di Satana).

In basso una rappresentazione di Lucifero incredibilmente simile alle fattezze di questo episodio.

SAT_LUC


Site Map