ILLUSIONE YOGA Il buddha idolo Chiesa e induismo buddista assassino
ILLUSIONE YOGA
Il buddha idolo
Chiesa e induismo
buddista assassino
Mantra e demoni
Gandhi e gli altri
astuzie yogi
magia yoga
inganno yoga
PERLE TANTRA
TANTRA MALEDETTO
TANTRA PERVERSIONI
Il terzo occhio
reincarnazione
yoga in pillole
spiriti demoni
negromanti e magia
meditazione t.
astrologia
IL MEDICO MAGO
energia vitale
agopuntura
iridoccultismo
omeopatia
cristalloterap.
Gli angeli e la carne
ERESIA VEGAN
culto vegano
vetero vegani
Vegetariano eretico
vegetariani
Green Hill
Sperimentazione animale e Bibbia
odio vegan
DON FANFULLA
IL SODOMITA
BABYLON CITY
Babilonia 2029
Babilonia 2030
UE
Attila l'immigrato
Lettera ai demoni
Attila torna a casa tua
LUCIFERO NELLE LOGGE
lucifero
massoneria
VACCINI E CERVELLO
WI38 MRC5 e magia nera
massogiornalis.
Lutero all'inferno
teosofia
antroposofia
IL FALSO PROFETA
bene senza dio
l'anticristo pacifista
Geppo
apocalisse
autismo
Ghandi
Mandela
FEMMINICIDIO
FEMMINICIDI RIMEDI
SEDUZIONE DONNA
femminismo
8 marzo
la discoteca
il maschicidio
satanapolitica
Lunacek
AMMONIRE
divorziati
contraccezione
omofobia
U 235
sodomia, sabba e morte
omofobi pericolosi
CATTOFALSI
POTERE MEDIA
politici e vip
Gli F35 d Mauro
Jovanotti e il condom
Benigni
NWO E CIRICINO
IL FEMMINISMO E IL DEMONE
Zaffiro 2016
Valchirie femministe
IL PERICOLO IMMIGRATI
BIFFI E IMMIGRATI
CASTIGHI E NATURA
Castigo terremoto
LA FAME E IL CASTIGO
Castighi nel Levitico
castigo malattia
Dueteronomio e Castighi
LA GUERRA E I CASTIGHI
la rivoluzione francese
Usa Isis
La Russia di Putin
lo psicologo
RICOSTRUTTORI NELLA PREGHIERA
satana nel quot
suggestioni
COMANDAMENTI
VIZI CAPITALI
Santa Teresina
Maria Goretti
Donna santa
ABITI IMPUDICI
Ippolito e la lussuria
pudore
 
 

DON FANFULLA IL PRETE CHE NON DICEVA NULLA

Don Fanfulla a te questa poesia voglio dedicare,
a te che dei peccati te ne vuoi fregare,

forse contro il mondo non vuoi andare
e così chi ti è stato affidato fai dannare,

magari finisce che del sociale ti vai ad occupare
quando una onlus può bastare,

ma il tuo destino e' segnato
un posto all' inferno hai prenotato.

Questo perché :

{Così parla il Signore mio Dio: «Pasci quelle pecore da macello che i compratori sgozzano impunemente, e i venditori dicono: Sia benedetto il Signore, mi sono arricchito, e i pastori non se ne curano affatto. Neppur io perdonerò agli abitanti del paese.Zaccaria 11:4}

DON FANFULLA

Il sole si è alzato e Don Fanfulla si prepara anche oggi a non fare nulla.

i diavoli si mettono a sbadigliare mentre lui si prepara a confessare

alla Sig.ra Lia l'assoluzione può essere data, l'oroscopo le prometteva la giornata fortunata,
Romina, kundalini può continuare a invocare, dello yoga Don Fanfulla non ne ha mai sentito parlare,

della sessualità in confessionale è meglio non domandare Don Fanfulla delle cose intime non si vuole immischiare.

Dall'omeopatia allo riflessologia non c'è argomento che tu sai cosa sia

quando nell'oratorio la digitopressione vogliono fare, tu pensi che è un nuovo modo per il telecomando azionare
e quando i fiori di Bach ti vengono a portare, pensi che con questi la casa puoi profumare

non c'è cosa che tu riesca a intuire,
manco se l'Aquinate te lo viene a dire

anche la vista ti pare mancare perché durante le celebrazioni, forse, anche in bikini tra un pò si potranno comunicare.

Adesso che la Messa Don Fanfulla sta per preparare, i demoni si mettono a giocare

Le scommesse si cominciano a fare su quello che Don Fanfulla si metterà a predicare

Parlerà del tempo, delle spiagge, del tiggì
ma dei peccati Don Fanfulla, nemmeno se lo spari, li vuole dì.

Comincia l'omelia :

com'è bello il sole e il mare tutti quanti ci dobbiamo amare,

com'è bello il cielo blu

ad amare comincia tu

quant'e' bello mio fratello
adesso gli regalo un bell'anello

quant'e' carino il mio vicino

ora gli gratto il nasino

l'omelia è terminata e la gente si addormentata

E mentre il mio sonno si fa sentire i demoni cominciano ad applaudire
"BRAVO DON FANFULLA ANCHE OGGI NON HAI DETTO NULLA"

Adesso i diavoli si alzano per accompagnare gli impenitenti che si vogliono comunicare,
il nulla non fa rumore e la coscienza rimane sopita in un profondo torpore.


Site Map